Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti, di sessione, tecnici e statistici. Continuando la navigazione, accetti l'uso di tali cookie.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • Home
  • News
  • APRILE / Corso Emergency Oxygen Provider

PADI Sidemount Diver con AcquaMission Trieste

Segnaliamo a tutti i subacquei interessati al mondo dei "laterizzati", una bellissima intervista rilasciata da Laura Marroni vicepresidente di DAN Europe al Regional Manager PADI Fabio Figurella, dopo aver completato con successo il suo corso PADI Sidemount Diver.

DAN_SIDE-6-300x200.jpg

"In generale pensiamo che sia interessante e costruttivo provare nuove attrezzature, nuovi modi e tecniche per andare sott’acqua, che rispondano al gusto soggettivo di chi si immerge.

Di sicuro consiglieremmo a tutti di provare il sidemount, indipendentemente dal proprio livello di addestramento.

Ci sono alcuni aspetti oggettivamente molto positivi.

La gestione dei consumi: con due bombole separate, il sidemounter si abitua ad alternare gli erogatori, per mantenere le bombole e la scorta di gas bilanciati. Questo comporta il controllo regolare dei manometri.

Un recente studio DAN sugli infortuni, ha dimostrato che la principale causa degli incidenti è l’esaurimento della scorta di gas. Tipicamente il subacqueo si accorge troppo tardi di non avere sufficiente gas residuo e questo causa una serie di reazioni a catena (come panico e risalita d’emergenza) che portano all’infortunio.

Altro aspetto positivo è la ridondanza: lo stesso studio DAN, indica come rare le problematiche dell’attrezzatura, il 4% delle cause di infortunio; ma poter contare su due erogatori e due bombole non è un aspetto da sottovalutare. Una tendenza frequente è quella di prestare più attenzione all’erogatore principale (qualità e manutenzione) e molta meno a quello di scorta. In sidemount, gli erogatori hanno invece pari importanza.

Poi c’è l’accessibilità: “Non c’è nulla di importante dietro la testa del sub”, per usare le parole di Steve Lewis (istruttore e blogger nordamericano), “il suo sistema di supporto vitale è proprio dove lui può vederlo, dove può identificare il problema e reagire nel minor tempo possibile”.

Infine, vorremmo menzionare l’importanza dell’idrodinamicità data dalla posizione orizzontatale, facilitata nel sidemount dallo spostamento del baricentro, che permette al sub una migliore performance".

 

I nostri istruttori Sidemount Cristina e Stefano offrono a tutti quelli che vogliono avvicinarsi e scoprire questo nuovo mondo, la possibilità di svolgere una prova gratuita di addestramento! Contattaci e fisseremo un incontro.

18813734_829083310589154_7282254077698656467_n.jpg

18835753_829083350589150_4241053086307335228_n.jpg

Corso di Specialità Sidemount Diver

Scopri un nuovo e diverso modo per configurare le tue bombole col corso PADI Sidemount Diver. L'immersione in sidemount offre: 

  • un modo alternativo per essere i idrodinamici  
  • un più facile trasporto dell'attrezzatura   
  • sollievo dorsale    
  • una scorta di gas ridondante   
  • la possibilità di controllare tutta l'attrezzatura, perché si trova di fronte a te  
  • un'aumentata scorta di gas, per immersioni più lunghe. 

Poiché puoi spostare le bombole dal dorso sui tuoi fianchi, la tua schiena non si affaticherà più, dandoti così più possibilità di movimento e di divertimento subacqueo. Inoltre, non dovrai più camminare con le bombole sulla schiena; ti basterà entrare in acqua e fissarle: sarai pronto ad immergerti.   

Prerequisiti:  

  • PADI Open Water Diver
  • Almeno 15 anni di età  

Puoi facilmente combinare l'immersione in sidemount con qualsiasi altra Specialità PADI già conseguita

Sidemount instructor Cristina Di Murro & Stefano Gasparini

sidemount logo

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Tags: sidemount, AcquaMission, paditrieste